Informazione pubblicitaria

Perché si chiamano bigne' di San Giuseppe

Pasticceria Savarese, la tradizione Partenopea a Roma: le zeppole

Per festeggiare San Giuseppe e per la festa del papà, zeppole e bignè fritte e al forno, come tradizione partenopea ci tramanda, alla Pasticceria Savarese di Roma.

Perché si chiamano zeppole di San Giuseppe?

La leggenda narra che Giuseppe in fuga dell’Egitto con Maria e Gesù per poter continuare a mantenere la Sacra Famiglia dovette affiancare al mestiere di falegname quello di friggitore.

Secoli dopo, a Napoli, per la devozione del Santo e per festeggiare la ricorrenza del 19 marzo spunta la figura dello “zeppolaro di strada”.

Per i vicoli del centro storico era facile incontrarli con i loro banchetti dove vendevano zeppole appena fritte nell’olio bollente.

Le zeppole fritte della Pasticceria Savarese di Roma

Le zeppole delle 3 sorelle Savarese

Nel pieno rispetto della tradizione partenopea, nella pasticceria delle tre Sorelle Savarese si possono degustare Zeppole sia fritte che al forno. Sono ripiene di crema e con una decorazione di confettura di amarene che per i romani è la marmellate di visciole.

Questo angolo di dolci della Capitale gode di ottime recensioni e del passaparola degli affezionati clienti che da decenni vengono qui nel quartiere Appio a deliziare il loro palato.

Pasticceria Savarese Roma
Le tre sorelle Savarese

Ad accompagnare la vetrina giornaliera anche pastiere, babà, sfogliatelle, pasticciotti e dolci per tutti i gusti e ricette.
Qui è sempre festa dove l’accoglienza resta sempre il principale ingrediente da oltre 60 anni.

Pasticceria Savarese Roma

La Pasticceria Savarese Bottega Storica vi aspetta in Via Genzano 64 a Roma.

Per ogni informazione potete chiamarci allo 06.7810713.

Il martedì ci prendiamo un giorno di riposo.

21/02/2024
Informazione pubblicitaria
Primo piano
Informazione pubblicitaria

Inaugurata un’enorme fontana, primo passo verso un progetto di riqualificazione più ampio del sito archeologico

Alle Terme di Caracalla torna l’acqua

Alle Terme di Caracalla torna l’acqua
Alle Terme di Caracalla gli abitanti dell’antica Roma andavano per rigenerarsi nell'acqua. Facevano bagni caldi nel calidarium o freddi nel frigidarium,...
Informazione pubblicitaria